Sport-Invernali.com
Home page ||||||||
Registrati alla newsletter "Last minute" Registrati alla newsletter informativa
Guida delle stazioni
Top 10 delle Stazioni
Alta Badia

Bormio

Courmayeur

Gressoney la Trinité

La Thuile

Livigno

Madonna di Campiglio

Sestriere

Val Gardena (Gröden)

Val Thorens

Affitti montagna e sci
Ricerca rapida
Destina
zione
  Regione, Stazione, ...

Astuzia: Si possono scrivere anche solo le lettere iniziali del nome ricercato.
Periodo dal (gg/mm/aaaa)
al (gg/mm/aaaa)
Tipologia
Numero di persone
Ai piedi delle piste da sci
Camino
Vasca idromassaggio
Ricerca avanzata

Offerte affitti montagna

Tutte le case vacanza


La vostra casa vacanze meno cara, in diretta con i privati
Meteo
Bollettini neve
Ski Test
Lo Ski Test ProSkiLab™ 2017

Tutti gli sci Uomo

Slalom

Performance Pista

Pista Gran Turismo uomo

Pista Evolution uomo

Gigante

All Mountain 70/30

All Mountain 50/50

All Mountain 30/70

Tutti gli sci Donna

Pista Gran Turismo donna

Pista Evolution donna

Tutti gli sci per marchio

Fischer

Dynastar

Rossignol

Völk

Elan

Stöckli

Blizzard

Head

Nordica

Scott

Zag

Black Crows

Vedere tutti gli ski test

Forum
Altri forum su skiforum.it
News sciare
Forum degli sciatori italiani
Forum attrezzatura, scelta e manutenzione
Mondo telemark
Reportage
Cortina d'Ampezzo
Tendenze skiwear 2011 -12
Freestyle
Tutti i reportage
Monginevro
Stazioni eco-sostenibili
L'igloo alloggio insolito
Lo sci alpinismo
Nuove discipline di discesa
Soccorritori alpini
La gestione della neve
L'Alpe d'Huez
Primi passi
Verbier
Skicross
Dietro le quinte di una stazione
Kozuf - Macedonia
La Grave - La Meije
I formaggi delle Alpi
Ischgl
Val Gardena
Caucaso
Chamonix
Eliski in Turchia
Lake Louise
Les Arcs 2000
Les Contamines Montjoie
Val d'Isère
Vallée Blanche
Lo zaino ABS
Sci Avventura
Lo sci in tutto il mondo
Eliski
Lezioni sci
Tutti i corsi
Tecniche di base
Le risalite
La postura di base
La curva breve
La curva condotta
Sciare in parallelo
Sciare con le gobbe
Sciare sulla neve ghiacciata
Sciare sulla neve polverosa
Lo scodinzolio
Lo stem
L'inversione di spigolo
Lo spazzaneve
La derapata
L'attraversamento
Materiale
Consigli abbigliamento
Consigli attrezzatura
Consigli
Sicurezza in montagna
Valanghe
Directory
Tutti i siti della directory
Affitto e vendita materiale
Fauna e flora
Foto di montagna
Guide alpine
Heliski
Maestri di sci
Sci club
Scuola di sci
Sport invernali
Stazione sciistica
Via Ferrata
Extra
Glossario sci snowboard
Sfondi per desktop

L'arte della 'glisse'

IL FREESTYLE

Il freestyle è l'enfant terrible dello sci. Lo stesso terreno: la neve! Ma il freestyle improvvisa delle note che aggiungono brio alla pratica. Velocità? Non particolarmente. Percorsi imposti? No di certo! Libertà d'espressione per gli sci? Assolutamente si!
Un unico denominatore sia nella pratica di alto livello, nelle gare, sia per puro divertimento: piacere, libertà, creatività, inventiva e soprattutto stile!
Una varietà di terreni e specialità
Gobbe
Le gobbe sono la specialità capostipite, il papà del freestyle. Disciplina olimpica da Albertville nel '92, con medaglia d'oro per Edgard Gropiron, veniva chiamata all'epoca sci acrobatico, divenne in seguito molto popolare. Da allora si è evoluta, ma le gobbe restano la specialità di base per i freestyler. Su terreno di gara, le gobbe si praticano su una pista di 250m cosparsa di gobbe di 1m. Due trampolini sono posizionati sulla pista per effettuare dei salti. Per divertirvi senza dover far parte di un club scistico, potete andare a Tignes, Meunieres e a la Clusaz. In alternativa troverete sempre dei terreni adatti su delle piste rosse o nere ricche di gobbe naturali!
Big Air
Il Big Air è un trampolino di neve che permette agli sciatori di "volare con gli sci"! Lo slancio è preso attraverso un enorme (e spaventoso!) tumulo di neve che permette ai rider di darsi lo slancio. Segue poi la parte piatta chiamata Table Top a cui segue una discesa adatta per un arrivo non troppo brusco. Questa specialità offre un grande spettacolo: ampiezza dei salti, rotazioni, sile, tutto è possibile. Il livello inoltre aumenta di anno in anno. Numerose stazioni propongono dei Big Air all'interno degli snowpark, che si adattano a diversi utilizzatori, certo è impossibile provare dei grandi kick senza allenamento. Alcune stazioni installano degli airbag giganti per ricevere i Big Air, potrete insomma provare un trick (figura) senza sbucciarvi il mento!
Half Pipe
Letteralemente "mezzo tubo", consiste effettivamente in un semicilindro di neve con pareti verticali. Lo sciatore o il snowboarder si lancia dall'alto di una delle due pareti e fa susseguire una serie di figure servendosi delle stesse pareti per darsi lo slancio in altezza.
Questa specialità ha sempre un grande successo durante le gare poichè la sequenza di salti è uno spettacolo fenomenale. Specialità olimpica su snowboard dal 1998 a Nagano, lo sarà anche su sci nel 2014 a Sochi.
Per i dilettanti, divertimento assicurato. Molte stazione possiedono un Half Pipe permanente per allenarsi e progredire facilmente.
Slopestyle
La specialità all'apice del successo: è caratterizzata da una sequenza di figure su un percorso di diversi moduli. A disposizione del rider ci sono box (moduli a forma di scatola più o meno lunghi), rails (per scivolare e slittare) e kicks (trampolini di neve) grazie ai quali può compiere un buon numero di tricks.
Questa disciplina è diventata molto popolare ai Winter X Games, olimpiadi dell'estremo, ed è diventata una vera e propria disciplina ufficiale. Lo slopestyle sarà quindi olimpica nel 2014 a Sochi, Russia.
Bisogna fare attenzione a differenziare lo sci acrobatico dal freestyle. I confini non sono sempre ben definiti, ma lo sci acrobatico è più "quadrato" e può essere considerato un freestyle "vecchia scuola". Il freestyle viene anche chiamato freeski. Praticato maggiormente nei park su terreni adatti, molti rider si dilettano su tutti i tipi di terreno. Quando praticato al di fuori delle strutture degli snowpark si parla di backcountry. Invece quindi di effettuare un "Canadian Bacon*" su un Big Air, l'arte è quella di scovare un Big Air 100% naturale per un trick!
*salto durante il qualte il rider incrocia gli sci all'indietro tenedo gli attacchi.
Trick, grab, spin, flip, air...
Le figure si presentano sotto forma di anglicismi. Nel grab (dall'inglese to greb: afferrare) gli sci vengono afferrati durante il salto. Nelle rotations si effettua un giro in senso orizzontale e nei flips in verticale, lo switch è un salto effettuato prendendo lo slancio all'indietro. Con questa serie di figure il rider effettua un combo (sequenza) spesso innovante e impressionate frutto di duro lavoro, audacia e inventiva.
Essendo difficile elencare tutte le figure, Sport-Invernali.com vi propone una breve selezione.
Per i più golosi: Soup, Roast Beef et Melon
Soup, quando il rider effettua una ollie ma atterra sulla spatola della tavola.
Roast Beef, quando la mano dietro afferra la lamina dalla parte dei talloni (heelside) passando in mezzo alle gambe.
Melon, quando il rider afferra la lamina heelside con la mano davanti e la gamba davanti ben tesa.

Per i matematici: One-Two, 1080° o 50/50
One-Two, prevede la presa della lamina heelside dietro il piede con la mano davanti.
Il 1080° prevede una rotazione di 3 giri completi.
Per un 50-50, il rider scivola sul rail con la tavola dritta verso di lui.

Thriller addicts!
Michael Jackson, per scivolare sul rail con la lamina lato toeside.
Con un Dracula il rider afferra la coda della tavola con le 2 mani. La mano dietro prende la coda della tavola e la mano davanti prende la coda dietro la schiena del rider.
I più temerari proveranno di certo il brivido del Suitecase, per allacciare la loro Seatbelt verso uno Space.
Nello Suitecase il rider piega le due ginocchia e afferra con la mano davanti la lamina toeside(latopunta dei piedi), tenendo la tavola come una valigia.
Un Seatbelt prevede di prendere la coda della tavola con la mano davanti (quindi passando davanti al busto come una cintura di sicurezza).
Con uno Space il rider afferra la lamina toeside con la mano davanti tirando la tavola verso la testa.
Consigli e scuole di freestyle
Le immagini e i video dei freestyler sono ingannevoli: fluidità, naturalezza, semplicità... come se piovesse! Dietro tutto ciò si trova di certo del talento ma soprattutto molto lavoro e allenamento. Ogni anno Sport-Invernali.com esamina alcuni sci freestyle prima della stagione, godetevi il filmato.

Per essere efficaci è necessario: essere in forma, prepararsi muscularmente, iniziare con calma per terminare la stagione al top e... tutti interi! Per l'attrezzatura non bisogna farsi mancare nulla: protezioni obbligatorie (casco, maschera, dorsale), sci preaparati e scarponi freestyle faciliteranno i vostri tricks.Per l'abbigliamento tutto è possibile, lasciatevi guidare dalla fantasia come fate sugli sci...
Per imparare in tutta sicurezza e progredire c'è un'unica soluzione: seguire uno stage o un corso. Spesso le scuole di sci propongono stage di una settimana per dare la possibilità di progredire, imparare le basi del freestyle o dei nuovi tricks per i più esperti. Alcune scuole sono persino specializzate nello freestyle e gli stage sono effettuati negli snowparck. Altri uniscono il freestyle al freeride, sta a voi scegliere il programma secondo i vostri desideri. Scelta la vostra stazione, date un'occhiata ai siti delle scole di sci e scatenatevi!

Per assistere alle gare, i grandi appuntamenti sono nella vicina Francia:
- Méribel, 20 dicembre 2011: campionato mondiale di Gobbe in parallelo
- L'Alpe d'Huez, 11 gennaio 2012: campionato mondiale di Skicross
- Les Contamines, 15 gennaio 2012: campionato mondiale di Skicross
- Le Sauze, 28 gennaio 2012: campionato europeo
- Luogo da definire, 31 gennaio et 1 febbraio 2012: campionato europeo
- Val Thorens, 10 febbraio 2012: campionato europeo
- Megève, 18 marzo 2012: campionato mondiale di Gobbe in parallelo.

Se cercate un alloggio per poter partire e assistere alle gare... MediaVacanze.com ovviamente!
Guerlain Chicherit intervistato da Sport-Invernali.com
Freerider, freestyler, ideatore degli sci Coreupt, quattro voltre campione del mondo di sci freeride, campione del mondo FIA di Rally raid... Guerlain Chicherit risponde alle domande di Sport-Invernali.com!
Sport-Invernali.com: Cos'è il freeride per Guerlain Chicherit?
GC: Ho voglia di rispondere, tutta la mia vita. Pratico lo sci da quando sono bambino e ho avuto la fortuna di aver trasformato la passione in lavoro e di vivere con il mio sport. Il freeride rappresenta i viaggi che ho potuto fare e sciare in libertà, senza impedimenti. C'è una partenza e un arrivo, ma tra i due tutto è libera espressione!

SI: Qual'è stato il tuo percorso in campo sciistico?
GC: Molto classico. Sono nato a Tignes dove sono andato allo sci club fino a 10/11 anni. A 12/13 anni inizio a dirigermi verso le gobbe, ed è l'incontro con Edgard Gropiron che mi ha particolarmente marcato. Adoro il suo personaggio, vedendolo sciare mi sono detto "questo è il mio sport!". Ho praticato 4 anni di gobbe in squadra. Nel 1997 mi è stato proposto di fare freeride per Dynastar che voleva creare un team di questa disciplina. Questo è stato l'inizio dell'avventura, in seguito diventata una professione. Da allora vivo per la competizione.
SI: Quali cambiamenti tra il 2000 e oggi?
GC: All'inizio del freeride vigeva la regola del più forte. Era qualcosa di impressionante, uno spettacolo visivo per il pubblico. Dopo Tignes mi sono indirizzato verso un tipo di sci più "calmo", rapido con sequenze di salti più lunghi. Noi freerider apparivamo così più vicini l pubblico. La disciplina diventava più accesibile al grande pubblico.Il freestyle inizia ora ad integrarsi al freeride ed è ciò che preferisco.
SI: Cosa ci dici della tua marca di sci Coreupt?
GC: Quando ho appeso gli sci mi sono chiesto, cosa posso fare per continuare a vivere della mia passione? Così ho pensato di creare il mio marchio! Ho creato quindi Coreupt con l'aiuto dei migliori sciatori al mondo. Ho elaborato i nostri sci assieme a Daniel Bruyant che dava forma alle nostre idee. La concezione resta di tipo tradizionale, ma cerchiamo di proporre innovazioni per la sciancratura e i fianchi.
Quest'anno Coreupt propone 25 modelli e integriamo la gamma borse e abbigliamento con 230 articoli.
Se cercate altre nuove sensazioni nel mondo dello sci, leggete il reportage sullo skicross, ovviamente su Sport-Invernali.com.
Testi: Eric Beallet / Nathalie Cuche
Foto: Beallet.com / OT Alpe d Huez L.Salino / OT Vaujany Y Cornu
Foto Guerlain Chichertit: www.TristanShu.com
©2003-2017 AKENA Technologies - Tutti i diritti riservati Info società | Contatti