Sport-Invernali.com
Home page ||||||||
Registrati alla newsletter "Last minute" Registrati alla newsletter informativa
Guida delle stazioni
Top 10 delle Stazioni
Alta Badia

Bormio

Courmayeur

Gressoney la Trinité

La Thuile

Livigno

Madonna di Campiglio

Sestriere

Val Gardena (Gröden)

Val Thorens

Affitti montagna e sci
Ricerca rapida
Destina
zione
  Regione, Stazione, ...

Astuzia: Si possono scrivere anche solo le lettere iniziali del nome ricercato.
Periodo dal (gg/mm/aaaa)
al (gg/mm/aaaa)
Tipologia
Numero di persone
Ai piedi delle piste da sci
Camino
Vasca idromassaggio
Ricerca avanzata

Offerte affitti montagna

Tutte le case vacanza


La vostra casa vacanze meno cara, in diretta con i privati
Meteo
Bollettini neve
Ski Test
Lo Ski Test ProSkiLab™ 2017

Tutti gli sci Uomo

Slalom

Performance Pista

Pista Gran Turismo uomo

Pista Evolution uomo

Gigante

All Mountain 70/30

All Mountain 50/50

All Mountain 30/70

Tutti gli sci Donna

Pista Gran Turismo donna

Pista Evolution donna

Tutti gli sci per marchio

Fischer

Dynastar

Rossignol

Völk

Elan

Stöckli

Blizzard

Nordica

Head

Scott

Zag

Black Crows

Vedere tutti gli ski test

Forum
Altri forum su skiforum.it
News sciare
Forum degli sciatori italiani
Forum attrezzatura, scelta e manutenzione
Mondo telemark
Reportage
Cortina d'Ampezzo
Tendenze skiwear 2011 -12
Freestyle
Tutti i reportage
Monginevro
Stazioni eco-sostenibili
L'igloo alloggio insolito
Lo sci alpinismo
Nuove discipline di discesa
Soccorritori alpini
La gestione della neve
L'Alpe d'Huez
Primi passi
Verbier
Skicross
Dietro le quinte di una stazione
Kozuf - Macedonia
La Grave - La Meije
I formaggi delle Alpi
Ischgl
Val Gardena
Caucaso
Chamonix
Eliski in Turchia
Lake Louise
Les Arcs 2000
Les Contamines Montjoie
Val d'Isère
Vallée Blanche
Lo zaino ABS
Sci Avventura
Lo sci in tutto il mondo
Eliski
Lezioni sci
Tutti i corsi
Tecniche di base
Le risalite
La postura di base
La curva breve
La curva condotta
Sciare in parallelo
Sciare con le gobbe
Sciare sulla neve ghiacciata
Sciare sulla neve polverosa
Lo scodinzolio
Lo stem
L'inversione di spigolo
Lo spazzaneve
La derapata
L'attraversamento
Materiale
Consigli abbigliamento
Consigli attrezzatura
Consigli
Sicurezza in montagna
Valanghe
Directory
Tutti i siti della directory
Affitto e vendita materiale
Fauna e flora
Foto di montagna
Guide alpine
Heliski
Maestri di sci
Sci club
Scuola di sci
Sport invernali
Stazione sciistica
Via Ferrata
Extra
Glossario sci snowboard
Sfondi per desktop
Consigli sicurezza in montagna di Sport-Invernali.com

Le Valanghe


Le cause
Le valanghe sono provocate dalla rottura del manto nevoso. Di conseguenza, tutti i fattori che riducono la coesione del manto (addolcimento, ecc...) e che aumentano il carico (neve abbondante che si carica di umidità, passaggio di sciatori, ecc) sono elementi che aumentano il rischio.
Classificazione delle valanghe
Ci sono 3 tipi di valanghe:
Valanghe di neve farinosa
Sono le valanghe più spettacolari e più rapide. Sono causate dall'accumulo di neve leggera a debole coesione.
Valanghe a lastroni
Le valanghe a lastroni sono dovute alla rottura di un intero lastrone di neve che si sposta su un altro lastrone. Sono più lente ma provocano un movimento della neve abbastanza denso.
Valanghe di neve umida o bagnata
L'incremento della temperatura provoca un sovraccarico e una modifica delle caratteristiche di coesione del manto nevoso.
Fattori di rischio
I fattori di rischio valanghe sono numerosi e nessun fattore deve essere sottostimato.
La temperatura e l'esposizione dei pendii
La temperatura ambiente e l'esposizione solare provocano la trasformazione della neve : questa diventa più pesante e le sue caratteristiche di coesione cambiano.
La forma del pendio
un pendio convesso (bozza) è più pericoloso di un pendio concavo (forma cava).
Il tipo di terreno
Alcuni terreni offrono una migliore aderenza al manto nevoso. Un terreno roccioso offre un supporto più sicuro. Invece un pendio erboso offre un'aderenza più limitata.
L'importanza del pendio
Ovviamente più l'inclinazione è elevata, più il pendio è pericoloso.
Il vento
Il vento favorisce l'accumulo di neve su certi pendii: è un fattore di rischio notevole. Se c'è stato vento nei precendi giorni, evitare i pendii sotto il vento.
Scala del pericolo di valanghe in montagna
1. DEBOLE
Il manto nevoso è stabile su quasi tutti i pendii. Il distacco è generalmente possibile solo con un forte sovraccarico (3) su pochissimi pendii ripidi estremi (2). Sono possibili solo piccole valanghe spontanee (scaricamenti). Colore verde.
2. MODERATO
Su alcuni pendii ripidi (1), il manto nevoso è moderamente consolidato. Per il resto è ben consolidato. Il distacco è possibile soprattutto con un forte sovraccarico sui pendii ripidi indicati. Non sono da aspettarsi grandi valanghe spontanee. Colore giallo.
3. MARCATO
Il manto nevoso presenta un consolidamento da moderato a debole su molti pendii ripidi (2). Il distacco è addirittura possibile con un debole sovraccarico (3) e sui numerosi pendii. In alcune situazioni sono possibili valanghe spontanee di media grandezza e, in singoli casi, anche grandi valanghe. Colore arancione.
4. FORTE
Il manto nevoso è debolmente consolidato sulla maggior parte dei pendii ripidi (2). Il distacco è probabile già con un debole sovraccarico (3) su molti pendii ripidi. In alcune situazioni sono da aspettarsi molte valanghe spontanee di media grandezza e, talvolta, anche grandi valanghe. Colore rosso.
5. MOLTO FORTE
Il manto nevoso è in generale debolmente consolidato. Sono da aspettarsi numerose grandi valanghe spontanee, anche sul terreno moderatamente ripido. Colore rosso e nero.
(1) Pendii pericolosi per la loro inclinazione, la configurazione del terreno, la prossimità delle creste...

(2) Le caratteristiche di questi pendii sono generalmente indicati nel bollettino: quota, esposizione, topografia...

(3) Sovraccarico indicativo: forte (ad esempio gruppo di sciatori ) o debole (ad esempio sciatore solo, pedone).

Le regole di sicurezza
Uno sciatore vittima di una valanga ha poche chance di soppravivenza. Questi sono consigli da seguire per evitare il peggio.
Informarsi sulle condizioni meteorologiche
Consultare il bollettino pericolo da valanghe e il meteo in montagna. Attenzione all'incremento della temperatura.
Sciare con una guida
La guida conosce i pendii pericolosi e altri richi della montagna (crepacci...)
Non sciare da solo
Sui pendii pericolosi passare uno dopo l'altro.
Evitare le traversate
Privilegiare le salite e le discese nella linea del pendio.
Attrezzatura
Un ARVA (Apparecchio che permette di localizzare persone seppellite) e una pela sono il minimo da prendere. Non dimenticare il cellulare per chiamare i soccorsi in caso di bisogno. Se possibile prendere ugualmente uno zaino ABS.
©2003-2017 AKENA Technologies - Tutti i diritti riservati Info società | Contatti